I tumori negli adulti (45-64)

La frequenza dei tumori raggiunge nell’età adulta, fra i 45 e i 64 anni, valori che variano fra le varie classi d’età dai 400-500 casi fra i 45-49enni ai 1200 fra i 60-64enni ogni 100.000 soggetti per anno (da circa 300 a circa 1550 tra gli uomini e da 550 a 1150 fra le donne).

Nella fascia d’età 45-64 anni, dove si trova il 27% del totale della popolazione residente, viene diagnosticato anche il 27% di tutti i tumori (fonte Registro Tumori Toscano, 2003-2005, residenti nelle province di Firenze e Prato).

Per quanto riguarda gli uomini i tumori più frequenti in questa fascia d’età dopo gli epiteliomi della cute (che rappresentano il 17,1% del totale dei tumori), sono il tumore del polmone (13,1%), il tumore della prostata (11,8%), il tumore del colon retto (11,8%), della vescica (9,5%) e i tumori del rene (6,6%).

Tra le donne, il tumore della mammella (34,5)%, gli epiteliomi cutanei (15,0%), il colon retto (9,7%), il polmone (5,3%) e i tumori del corpo dell’utero (5,3%).

Il tumore della prostata è notevolmente cresciuto anche in questa fascia d’età in termini di frequenza nel corso del tempo, rappresentava infatti solo il 3.3% dei tumori nel 1985-89, questo incremento è in larga parte dovuto alla diffusione dell’uso del test per la ricerca dell’Antigene prostatico specifico che in Toscana nel 2005 è stato effettuato dal 7.5% dei 45-49 fino al 28.9% dei 65-69enni (Ciatto et al. Tumori 2008).


www.ispo.toscana.it - 2008 Tutti i diritti riservati I.S.P.O. - .: designed by: blucomunicazione.com :.